Salta la "santa" alleanza anti Cav. Bersani come Don Falcuccio?

Povero Bersani! E povero Pd!. Adesso il segretario si è infilato nel “cul de sac” portando il partito in un vicolo cieco.

La “santa” alleanza antiberlusconiana avanzata con enfasi da Bersani è abortita prima di nascere. Casini e Rutelli se la cavano con un “ni” che è un “no” e Fini non ci gira attorno rispondendo picche. E adesso?

Si potrebbe rispondere facendo le salomoniche spallucce o con il classico l’avevamo detto.

Il Terzo Polo (chi l’ha visto?) gioca su più tavoli: Casini, more solito, sta con i piedi in due staffe e Fini sa che l’abbraccio con il centrosinistra sarebbe mortale per Fli.

Quindi si prosegue nel pantano, con la possibile implosione del Partito democratico. A Bersani non resta che dare del “traditore” anche a Casini, Fini e Rutelli, rei di non fare fronte unico contro Berlusconi. Dopo di che il segretario del pidì resta come Don Falcuccio, isolato e con un pugno di mosche.

Se, alla fine, il nuovo centrosinistra sarà incentrato su “questo” Pd alleato con Idv, Sel, Radicali e pezzi di sinistra comunista, Berlusconi può dormire tranquillo.

C’è solo da sperare che non si vada al voto anticipato. Il buon senso di Bersani rischia di trasformarsi in un “non senso”.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO