Ore 12 - Oggi Direzione PD: "forche caudine" per Bersani?

altroEccola, la Direzione del Pd! Sarà la solita tiritera per dire tutto e il contrario di tutto e non decidere nulla? L’ennesimo inutile appuntamento che vuol cambiare tutto per non cambiare niente?

Pier Luigi Bersani giura che dirà pane al pane e vino al vino sui tanti nodi da sciogliere,a cominciare dalla FIAT e dalle alleanze: intende alzare il tiro, fare proposte politiche per ridefinire una linea fuori dai tradizionali “si ma”.

Tira aria di conta. Per i veltroniani un voto oggi in direzione sarebbe una “inutile forzatura”, ma il segretario è deciso a chiedere che la direzione voti la sua relazione. “Un modo per fare chiarezza in questo partito”.

Già. Ma quale partito? Ognuno va a ruota libera e tira acqua al proprio mulino. Sentito il sindaco di Torino, Chiamparino? Sentito il sindaco di Firenze, Renzi? E i Veltroni, Fassino, Fioroni, Follini, Cofferati e compagnia cantante? Sempre tutti a “precisare”, a rintuzzare. Bersani dice bianco, loro rispondono nero.

Ma che partito è questo? Così è un 25% "sprecato", irrilevante sul piano politico. Un partito trasformato in un cartello di correnti e cordate, centri di potere sempre più ridotto in una spirale del tutti contro tutti.

La candela si è oramai consumata. Senza una svolta repentina e chiara, se si va al voto anticipato in primavera, il Pd si sfascia.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO