Il Pd approva la relazione di Bersani ma senza Modem: per forza hanno problemi di comunicazione!


Nella disastrosa situazione in cui versa il maggior Partito democratico dell'occidente (Usa esclusi) non ci resta che tentare di rimanere allegri. Anche se in effetti non è che ci sia molto da ridere. Il voto della direzione del Pd sulla relazione del segretario Bersani ha visto prevalere una maggioranza bulgara di 127 a 2. Il piccolo dettaglio è che i rappresentanti dell'Area Modem (acronimo criminale che indica il Movimento democratico del Partito democratico e che la dice lunga sulla mancanza di senso dell'ironia di questa gente) non hanno neppure partecipato al voto.

Non si sono presi il disturbo di esprimere un voto nemmeno i Rottamatori: Matteo Renzi ha fatto appena un’apparizione e Pippo Civati se ne è andato prima della fine. «Ma avrei votato no», ha chiarito Civati. Veltroni, Gentiloni e Fioroni lo avevano detto: così non va! Sante parole. E quando scopriamo che Bersani ha concluso la relazione citando “La malattia della psicoanalisi” di Charles Rycroft, e dicendo che “senza una visione del mondo e un affetto non si va avanti. Io posso dare la mia idea sulla visione ma tutti dobbiamo garantire l'affetto" possiamo ben comprendere quanto sia grave la situazione di un Partito che oltre a non essere mai nato sembra pure sulla soglia di una scissione tra sinistra (scusate il termine) e moderati.

Ps: se dai resoconti non riuscite a capire da quanta gente dovrebbe essere effettivamente composta questa Direzione nazionale (giusto per fare due conti e capire quanti sono questi Modem che non hanno mandato segnali al momento del voto) non preoccupatevi, probabilmente non lo sa nemmeno Bersani: leggete e vedete se capite quanti sono...

La Direzione Nazionale oltre ai 120 componenti eletti dall’Assemblea Nazionale è composta da il Segretario Nazionale, il Presidente dell’Assemblea Nazionale, Il Vicesegretario, il Tesoriere, il massimo dirigente dell’Organizzazione giovanile, i Presidenti dei Gruppi parlamentari italiani ed europei, i Segretari Regionali, 20 personalità del mondo della cultura, dell’associazionismo, del lavoro e dell’impresa indicate dal Segretario, i Presidenti di Regione, i Sindaci delle Aree Metropolitane e i Presidenti delle Province con più di 3 milioni di abitanti e i presidenti di Anci, Upi e Uncem, gli ex Presidenti delle Camere e del Consiglio dei Ministri, i vicepresidenti di Camera e Senato e Parlamento Europeo, i vicepresidenti dei gruppi parlamentari italiani ed europei del Pd, i presidenti di Commissioni parlamentari di Camera e Senato, i candidati alle Primarie, i Presidenti e i relatori delle Commissioni costituenti Statuto, Manifesto dei valori, Codice Etico, 5 giovani espressione della costituenda organizzazione giovanile del PD.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO