Il protagonista di oggi è Berlusconi (e il suo video), Umberto Bossi o Nicole Minetti?


Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio, potrebbe rifiutarsi di comparire davanti ai magistrati. Secondo il 45% dei lettori di Polisblog questa notizia è la più importante di ieri. Zelig e ritorno della satira in tv (32%) ha battuto la morte dei sindacati dopo il referendum Fiat (23%). Quali sono i fatti più importanti di oggi?

Ieri sera molti telegiornali hanno trasmesso il video che Silvio Berlusconi ha registrato per i Promotori della libertà. Il presidente del Consiglio sostiene che le accuse della Procura di Milano non sono fondate su dei fatti veri:

“Non si può andare avanti così. Non è un Paese libero quando alcuni magistrati conducono battaglie politiche contro chi ha cariche pubbliche. Non si possono trattare persone alla stregua di malfattori, impiegando più di cento uomini, un impiego di forze che è degno di una retata contro la mafia”.

Le notizie politiche di lunedì 17 gennaio 2011Le notizie politiche di lunedì 17 gennaio 2011Le notizie politiche di lunedì 17 gennaio 2011

Il Rubygate fa tremare la maggioranza. Umberto Bossi, ministro per le Riforme, crede che lo scandalo scoppiato attorno al presidente del Consiglio potrebbe rivoluzionare l’agenda politica delle prossime settimane. Secondo Bossi il Rubygate potrebbe compromettere il voto sul federalismo:

“Prima dobbiamo fare il federalismo ma certo che, se Berlusconi si sente così minacciato, potrebbe accelerare la corsa verso il voto. Andando avanti di questo passo "la gente inizia a pensare veramente che Berlusconi sia un perseguitato”.

Secondo Il Fatto la magistratura sarebbe già in possesso di una intercettazione che potrebbe incriminare il premier. Silvio Berlusconi avrebbe detto a Nicole Minetti, ex igienista dentale dello stesso Berlusconi oggi impegnata in politica, che era a conoscenza della vera età di Ruby. La ragazza avrebbe detto di avere 24 anni. Ad Arcore però ci è arrivata quando ancora era minorenne. Scrive Gianni Barbacetto, giornalista del Fatto:

“Il presidente del Consiglio dice a Nicole Minetti di essere non è allarmato, che non c’è da preoccuparsi. “Non importa, tanto non potranno mai dimostrare che io sapevo che è minorenne”. Così dice il presidente. Peccato che la sua voce rimanga registrata nei file degli investigatori della Procura di Milano.

Certo: il presidente del Consiglio non può essere intercettato. Ma a essere controllati erano i telefoni di Nicole Minetti. E parlando con lei, Berlusconi offre incautamente agli investigatori la prova che, invece, sapeva: sapeva che Ruby Rubacuori, più volte ospite ad Arcore nelle nottate del Bunga bunga, non aveva ancora compiuto i 18 anni”.


  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO