Sulla tolda del Titanic

Sandro Bondi la scampa alla Camera per la … compiacenza dell’Mpa, dell’Udc e compagnia cantante (questa è l’opposizione che passa il convento …); Emilio Fede "manolesta" e "lingualunga" riceve il benservito dal suo “amato” patron; Iva Zanicchi volte le spalle al premier ritrovando l’autonomia grintosa dei tempi andati; il Cavaliere “ripulisce” il Pdl milanese dopo le note vicende e soprattutto vuole usare il parlamento dei nominati contro i pm politicizzati.

Domina il Ruby-gate mentre Bossi carica i … “fucili” in vista della resa dei conti sul federalismo. Il piatto della politica nostrana è più o meno tutto qui.

Ma la realtà è un’altra. Nuove mazzate sono dietro l’angolo. L’Italia è l’unico paese membro del famigerato club dei PIIGS che ancora non ha dovuto fare i conti con i … propri conti.

Il Patto di Stabilità europeo prevede che il rapporto debito/PIL non deve superare il 60%; noi veleggiamo verso lo scoglio del 120%. L’economia italiana è la terza più grande dell’eurozona e questo ha permesso, soprattutto per i pochi debiti delle famiglie, qualche riguardo. Presto, molto presto, o l’Europa o i mercati ci chiederanno però di presentare il conto finale.

Nel palazzo, ognuno incolperà l’altro, come sempre. Le tasche degli italiani subiranno l'ultimo assalto. Chi avrà ancora lacrime, le verserà. Intanto c’è ressa sulla tolda del Titanic.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO