Il "Trota" nuota. Anzi ... vola!

La Lega nel pallone? No, caso mai è Renzo Bossi che scende in campo e non con un tackle difensivo, bensì con una cannonata in rete da sbiancare il migliore dei bomber.

Ma uno che è il figlio prediletto del Senatur Umberto da Gemonio non indossa nessuna maglia e non sgambetta nel green, caso mai scalcia e sgomita per ruoli più consoni al lignaggio della sua casata.

Così il “Trota” rompe ogni indugio e, fatti due conti sul piano elettorale, si butta nel mare magnum del calcio, incaricato (del Carroccio) per sviluppare il progetto … pallone padano a livello internazionale.

Dopo accorta azione diplomatica e dosate alleanze, il Trota è stato appena nominato (con applausi a scena aperta) a Barcellona responsabile e delegato per l’Europa di Nf-Board, cioè del calcio "Non Fifa". Cos'è?

Scrive La Padania, "è un mondo fatto di passione, di entusiasmo, di sacrificio, di rispetto delle tradizioni, di amore verso la propria terra e verso il proprio popolo, attraverso quello strumento unico, semplice e meraviglioso al tempo stesso che è lo sport".

Il Nf -Board, oltre alla Padania, comprende la Lapponia, le Isole Chagos, la Groenlandia, Gozo, Fiume, Cipro Nord e altri undici membri espressione di "minoranze non riconosciute". Promuove un campionato che nel prossimo giugno prevede il "Mondiale dei Popoli".

Tiè, poi vai a dir male del Trota! Una domanda: in questa maggioranza e zone limitrofe, dal capo del governo ingiù, c’è qualcuno che non pensa solo ai c…i suoi e fa anche qualcosa per gli italiani?

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO