Napoli: finisce il regno della Iervolino


Dopo 9 anni crolla l’amministrazione cittadina di centrosinistra a Napoli. Con le dimissioni, ieri sera, di 31 consiglieri comunali su 60, si è sciolta l'amministrazione di Napoli, guidata dal sindaco Rosa Russo Iervolino, a poco più di due mesi dalle elezioni comunali.

I consiglieri di opposizione più qualche transfuga dalla maggioranza determinano la decadenza del consiglio e della giunta comunale e l'avvio della fase commissariale. Una brutta figura per il sindaco e soprattutto per la maggioranza che la sosteneva.

L’amministrazione della Iervolino non ha mai entusiasmato i napoletani e soprattutto negli ultimi anni, in contemporanea con il disastro della gestione dell’emergenza rifiuti, ha finito per essere molto criticata per la sua incapacità di intervenire.

Il disagio di molti componenti della maggioranza non risale agli ultimi tempi ma si trascina ormai da anni. Molti hanno cambiato partito, altri si sono tenuti un “mal di pancia politico” per molto tempo fino a scoppiare con la decisione di ieri.

D’altronde l’amministrazione era impantanata e da tempo il Consiglio non si riuniva per il ricatto di alcuni consiglieri. Una sensazione di agonia finisce in anticipo portando alla fine l’esperienza della Iervolino

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO