Clandestini in arrivo dalla Libia, la Francia avverte l’Italia: “Teneteli voi!”

Quasi con il tono e il linguaggio dei nostri “leghisti”, i cugini transalpini ci dicono con “franchezza” che la partita con gli immigrati in arrivo dalle coste libiche e dintorni non è affar loro, ma tutto nostro.

Dalla Francia, porta chiusa ai tunisini in fuga verso l'Europa, quindi. Il ministro degli Interni francese chiude le frontiere e chiede all'Italia di tenersi i clandestini.

Claude Guéant inoltra oggi alle autorità italiane la preghiera di "trattenere" in Italia i migranti tunisini arrivati dal Paese del nordafrica da gennaio, con l’intenzione di raggiungere la Francia.

"Desideriamo ottenere dai nostri amici italiani che stiano al gioco della norma europea. Hanno la responsabilità dell’accoglienza. Chiediamo loro di trattenere le persone che si presentano da loro e riprendano quelli che sono loro rimandati" spiega Guéant.

Il ministro dell’Interno ha precisato che dei 436 immigrati clandestini, per la maggior parte tunisini, arrestati a febbraio nel dipartimento delle Alpi Marittime, di cui Nizza è la capitale, 250 sono state condotti in Italia.

Poi la mazzata finale: "Gli italiani sono in gioco. Attendiamo che essi giochino completamente" spiega Guéant. Bene, bravo, bis! Davvero il ministro e forse la UE credono che se l’Italia crolla sotto l’ondata degli immigrati loro si salvano?

Evidentemente l’appello del presidente Napolitano, al governo francese non ha fatto né caldo, né freddo.

  • shares
  • Mail
37 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO