Berlusconi (le) "spara" da Helsinki

Grazie a Silvio Berlusconi, anche i finlandesi diventano … “comunisti”. “Giu le mani dalla nipote di Babbo Natale” e “Qui il baciamano non funziona”, quest'ultimo con un chiaro riferimento all'omaggio reso un anno fa dal Cavaliere a Muammar Gheddafi.

Questi sono alcuni dei cartelloni in italiano esposti ad Helsinki da un gruppo di contestatori che attende l'arrivo del nostro presidente del Consiglio al vertice dei leader del Partito Popolare Europeo nella capitale finlandese. Ma, poi, incurante di tutto e di tutti il capo del governo italiano va a ruota libera sui temi più caldi.

«PRESCRIZIONE BREVE, SARA' RITIRATO» “Si tratta di una proposta di legge presentata da un nostro deputato che abbiamo invitato a ritirare”, ha detto il premier riferendosi all'ipotesi di prescrizione breve avanzata dal parlamentare del Pdl Luigi Vitali in questi giorni.

RIMPASTO? «NON CREDO SIA PROSSIMO» “Non credo che il rimpasto sia così prossimo”, ha affermato il premier. AUMENTANO I SOTTOSEGRETARI “Dobbiamo aumentare il numero dei sottosegretari e stiamo preparando un disegno di legge ad hoc”.

GIUSTIZIA, «PRONTA LA RIFORMA»
Alla domanda se il testo sia già pronto, il premier risponde così: “Assolutamente sì, siamo già d'accordo su tutti i punti principali. Poi sarà, naturalmente, il Parlamento ad approfondire, discutere ed introdurre eventualmente innovazioni più profonde”.

Calma, questo è solo l’antipasto. Quando il Cav ritorna a Roma (o ad Arcore?) ci racconterà il resto. E saranno cavoli amari …

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO