Berlusconi strappalacrime: "Silvio, sei troppo buono", glielo dicevano sua madre Rosa e Cossiga ...

Un Silvio Berlusconi “diverso”, in preda alle emozioni personali, quasi strappalacrime, quello svelatosi oggi in una intervista a “Gente”. "Mai come in questo periodo – dice il Cavaliere - ho sentito il desiderio di essere un cittadino qualunque".

Il Premier ha quindi voluto ricordare sua madre, Rosa Bossi, scomparsa nel 2008. "Mi manca molto", ha detto il Presidente del Consiglio. "Mi rimproverava - ha ricordato in particolare Berlusconi di mamma Rosa- di essere troppo buono. Mi raccontava che, se non me lo avesse impedito, da ragazzino avrei finito per legare dei campanellini alle caviglie quando andavo per prati in modo da avvisare le formiche di spostarsi al mio passaggio affinché non le schiacciassi".

" Ma anche Francesco Cossiga - ha aggiunto il Premier- diceva che non avrei mai potuto avere successo in politica perché ero del tutto privo di quella cattiveria che secondo lui era necessario avere". Dovere di registrazione. No comment.

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO