Veritometro: Brambilla, il processo Ruby e il giudizio degli italiani









(Sul caso Ruby) "Ormai gli italiani hanno capito: anche questa iniziativa, come tutte le altre, sara' un boomerang per il partito delle Procure"


Michela Vittoria Brambilla, 14/1/2011



Scoprite perchè dopo il salto

Era appena scoppiato il caso Ruby per la seconda volta, e il ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla dichiarava:

"La nuova indagine su Silvio Berlusconi, di cui, guarda caso, abbiamo tempestivamente notizia all'indomani della sentenza della Corte costituzionale, e' fondata su accuse assurde e inverosimili. Ma, prima di esser spazzata via dai fatti, spazzera' via qualsiasi dubbio sulla natura politica della persecuzione di cui il premier e' oggetto da piu' di quindici anni. Ormai gli italiani hanno capito: anche questa iniziativa, come tutte le altre, sara' un boomerang per il partito delle Procure"

Secondo un sondaggio di Swg per Affari Italiani di fine febbraio:

il 62% degli italiani ritiene che nel caso Ruby-gate i magistrati stiano facendo il loro lavoro. Per il 38% si tratta invece dell'ennesima persecuzione da parte della Magistratura. Con quanti sostengono che non sia accettabile che Silvio Berlusconi possa modificare le leggi per evitare di essere processato... è d'accordo il 73% del campione. Contrario il 27. E infine: rispetto alle proposte di riforma della giustizia quali l'introduzione del processo breve e del Lodo Costituzionale è d'accordo il 42% dei cittadini. Il 58 si dichiara in disaccordo

Il processo Ruby sarà un boomerang "per il partito delle procure"? Chissà. Di sicuro gli italiani non se ne sono accorti. Veritometro rosso anche per la Brambilla, quindi.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO