Matteo Renzi, il rottamatore di sinistra con svolta a destra

C'era una volta la favola dei rottamatori, giovani ardimentosi che stufi delle gerarchie del Partito Democratico prendevano in mano la sorte di questo senza aspettare passaggi di consegne, pronti a portare finalmente alla vittoria il suddetto partito in Italia.

C'era una volta...appunto, perché a vedere Matteo Renzi, sindaco di Firenze e autoproclamatosi autentico rottamatore, c'è da aver paura: dopo essere andato ad Arcore per fatti suoi, preoccupandosi molto di farsi pubblicità e poco del partito rottamato, con tanto di libro pubblicato per Rizzoli, dopo essersi schierato con Marchionne, incurante che l'ad Fiat stesse trasferendo l'azienda negli Stati Uniti, ora l'impavido, alla luce della catastrofe giapponese, si schiera a favore del nucleare:


Dobbiamo parlare del nucleare in modo serio e poi bisogna capire che tipo di nucleare vogliamo fare. Non pieghiamo tutto alle esigenze di politica interna nostrana.

Chiaro, no? Non è invece chiaro cosa ci faccia Renzi nel Pd: non sarebbe il caso andasse a rottamare il partito alla destra del parlamento?

  • shares
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO