L'idea nuova del governo: aumentare la benzina


A margine della sostituzione del titolare ai Beni Culturali (ve ne diamo conto qui) in Consiglio dei ministri si è discusso di come reintegrare i fondi per il Fus (Fondo unico per lo spettacolo). Come si ricorderà il progetto prevedeva l'aumento del biglietto del cinema di un euro, ma fortunatamente questa "boiata", se mi consentite il termine, ma quando ce vo'..., ci è stata risparmiata.

Già il cinema non naviga in acque tranquille, figuriamoci che bella spinta avrebbe potuto ricevere da un altro aumento del già salatissimo biglietto di ingresso nelle sale. In ogni caso, a corto di soluzioni originali, il Consiglio ha avuto una pensata a dir poco rivoluzionaria: aumentare di 1-2 centesimi il prezzo della benzina.

E già, tanto contro l'aumento del carburante che si può fare? Nulla di nulla. Alla macchina nessuno rinuncia e toccherà dunque abbozzare e scucire questo euro in più circa per ogni pieno.

Il tutto con buona pace delle associaizoni di consumatori che nelle scorse settimane facevano notare come la pressione fiscale sul litro nostrano fosse tra le più alte al mondo. Per forza, ogni volta che il governo non sa dove reperire fondi lo fa in uno dei pochi settori dalla spesa obbligata. E non parliamo solo dell'esecutivo attuale, ma di tutti quelli che si sono succeduti dal dopoguerra a oggi.

Andate in bicicletta, ragazzi. Sai che smacco ai soloni del fisco selvaggio? Ah, si potesse...

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO