Vendola (il "drogato") e Formigoni (il "mafioso"), lotta continua ...

Fra Nichi Vendola e Roberto Formigoni (o fra Roberto Formigoni e Nichi Vendola) volano stracci, con una polemica furibonda sulle infiltrazioni mafiose nella Pubblica amministrazione.

Il governatore della Puglia lancia una accusa durissima e diretta: “La Lombardia è la regione più mafiosa d’Italia”. Risposta … “adeguata” e sullo stesso piano del “collega” lombardo: “Vendola è un miserabile, forse sotto l’effetto di qualche sostanza”.

Insomma per Vendola, Formigoni è un mafioso. Per Formigoni, Vendola è un drogato. Povera Italia! Sempre questa storia tra ... nord e sud! Dopo 150 anni siamo allo stesso punto di partenza! E’ questa la politica?

In questo caso, però, i due governatori non possono essere messi sullo stesso piano: Vendola è … rude, ma Formigoni cos’è? L’unico Tripresidente di Regione in Italia dovrebbe ricordare l’ottimo consiglio di Ghete: “ E' meglio tacere e dare l'impressione di essere scemo,piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio”. Diciamo che Formigoni se l’è cercata.

Così chiude il leader di Sel: "Formigoni non si e' arrabbiato, ha proprio perso le staffe. Si guardi attorno e non eviti il merito della questione: la 'ndrangheta e' nella sanità lombarda, uno dei suoi capi era un direttore di Asl scelto da Formigoni stesso.Mi attacca su Tedesco, ma quando nella mia giunta qualcuno e' finito sotto indagine, ho azzerato la giunta. Quando hanno arrestato l'assessore lombardo Piergianni Prosperini, Formigoni ha manifestato solidarietà nei suoi confronti finché non ha patteggiato la pena, ammettendo il reato. Su di me hanno indagato per tre anni, e nelle intercettazioni non hanno trovato nemmeno una parolaccia". Punto. E avanti.

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO